Amore 2.0: come trovare l’amore online con un profilo irresistibile

Tag

,

Trovare l’amore online sta diventando sempre più un dato di fatto e questo perché è un chiaro segno dei tempi che cambiano e si evolvono. Ecco allora che nascono numerosi siti di dating online, piuttosto che siti per trovare moglie (o marito).

Anche i social network come Facebook e Twitter fanno la loro parte, facendo sì che sempre più persone si innamorino attraverso un pc. Sebbene ci siano tante perplessità in merito a questa cosa, oggi sta diventando sempre meno un tabù e sempre più una realtà.

Ecco, allora, come fare a costruire un profilo davvero irresistibile per fare colpo. Ovviamente, non stiamo consigliando di fare un profilo falso o mentire su interessi e quant’altro. Diciamo solo di fare un bel profilo che sappia valorizzare gli interessi, le attitudini e tutto ciò che ci piace. È importante anche scegliere una bella foto: non photoshoppata, ma bella e solare in modo che trasmetta tranquillità e spensieratezza. Meglio cambiare le foto profilo abbastanza spesso, in modo da mostrarsi in varie pose e situazioni. Ovviamente non si deve esagerare o apparire volgari, altrimenti si otterrà l’effetto opposto.

Altro consiglio fondamentale è quello di non fare i filosofi o i colti a tutti i costi, perché questo non porta a nulla, anzi potrebbe essere deleterio, perché nella conoscenza reale, poi, l’altro potrebbe rimanere deluso di scoprire che l’unica fonte era Wikipedia. Essere se stessi è sempre la cosa migliore, perché è quella che conquista maggiormente. Tuttavia, mettere in risalto le proprie qualità è una cosa molto produttiva.

Annunci

Incontri online: 6 milioni di italiani ci credono

Tag

,

Diciamolo chiaramente: oggigiorno, con i potenti mezzi di comunicazione che internet ci offre, trovare l’amore online diventa la via che preferiscono sempre più persone nel nostro Paese.

Si parla di 6 milioni di individui che scelgono i siti di incontri online per trovare un partner. Questa notizia potrebbe far meravigliare alcuni di voi, specialmente quelli legati al cliché che su internet si possono incontrare solo mostri o serial killer. Questo non è per niente vero e adesso le statistiche ce lo dimostrano.

Gli utenti che scelgono i siti di incontri online sono molto diversi tra loro e si concentrano in particolar modo nelle grandi città come Roma e Milano. Per entrare nei dettagli, a Roma si contano circa 800 mila utenti registrati ai vari siti, mentre a Milano questi ultimi sono circa 400 mila. Naturalmente non tutte le città mettono in luce dei dati così strabilianti, dato che a Milano e Roma si registrano numeri che sono almeno tre volte superiori alla media nazionale. Ma in ogni caso non si tratta di piccole cifre.

Passando ad analizzare i dati biografici, si nota che sono sempre più donne over 40 che cercano online relazioni, specialmente con ventenni. Questo accade perché al momento c’è la moda del toy boy, del ragazzo più piccolo con donna matura, esattamente come prima si vedevano molti uomini di una certa età con ragazze molto più giovani. L’84% delle iscritte dichiara di cercare una storia seria, il 79% il matrimonio. Insomma belle cifre, che fino a qualche tempo fa sarebbero state davvero impensabili.

Se il primo appuntamento va male

Tag

,

Succede sempre più spesso che si cerchi l’amore online, anche perché oggi la rete ci mette in comunicazione con tantissima gente che, altrimenti, non avremmo modo di conoscere. Se si trova qualcuno di interessante chattando o su qualche social network come ad esempio Facebook, capita che nasca il desiderio di incontrarsi.

Si organizza tutto quello che c’è da organizzare, ci si vede e si spera che tutto vada bene. Naturalmente non sempre quello che si percepisce via chat risulta poi vero anche dal vivo, dato che quando due persone si trovano faccia a faccia devono scattare dei meccanismi che non è detto che scattino. Ecco, è di questo che vogliamo parlare: cosa fare nel caso in cui dal vivo non scatti nulla?

Innanzitutto bisogna vedere se uno dei due è rimasto colpito. Se per qualcuno è scattato qualcosa allora la situazione è leggermente più complicata. In questo caso forse è meglio essere schietti e parlare con l’altra con persona spiegando i perché. Potrebbe, infatti, risultare strano che, dopo tanto parlare virtualmente e tanto interesse dimostrato, non sia scattato nulla. In questo caso è necessario capire bene quello che si vuole e farlo capire all’altra persona. Se si ha a che fare con qualcuno che ha ponderato i rischi della cosa, allora sicuramente capirà.

Se per nessuno dei due è scattato nulla, allora la cosa è molto più semplice: ci si parla, si chiarisce e sperabilmente si ridiventa amici come prima. 

Sesso virtuale e vita reale.

Tag

,

Ormai parlare di sex toys non è più un tabù. Ma se i giocattoli erotici in questione sono pc, webcam e microfono, allora cosa pensate?

Proviamo a formulare meglio la domanda: non vi stiamo chiedendo di dire cosa pensate di vibratori, manette e cose di questo genere, bensì del sesso via computer, del sesso virtuale per intenderci ancora meglio. Sempre più spesso, nell’era del 2.0, c’è chi cerca l’amore online, tramite chat o siti specializzati. Come si cerca l’amore, però, al pari si cerca anche il sesso.

Ecco allora spiegato il fenomeno delle chat erotiche e del sesso virtuale che, oggigiorno, prende sempre più piede, diffondendosi abbastanza da diventare argomento di discussione anche per esperti.

Pratico, veloce, per tutti e, soprattutto senza implicazioni: questo è quello che vi diranno coloro che sono avvezzi alla pratica. Entrando in una chat erotica, infatti, si sa che il fine ultimo è quello di vedere in cam qualcuno che provi piacere insieme a voi. Quindi ci sono pochi giri di parole e pochi fronzoli: il tutto è finalizzato e, appena si trova la persona che interessa e che è interessata, si conclude il tutto e tanti saluti.

C’è chi ha il chiodo fisso per questa pratica e poco importa se dall’altra parte della cam c’è qualcuno che abita a migliaia di km di distanza da noi. Certo è pur vero che l’anonimato della chat permette di parlare liberamente e confessare le proprie fantasie erotiche. Per quello sicuramente meglio un estraneo con cui non si hanno coinvolgimenti affettivi di nessun tipo. Tuttavia, ricordiamo che il piacere è individuale e le sensazioni fisiche e il coinvolgimento emotivo che comporta il sesso reale è ben altra cosa. L’importante è non dimenticarlo e saper dosare bene le due cose.